La rivista è articolata in tre sezioni:
(I) “Sezione Monografica” (con doppio referaggio anonimo);
(II) “Saggi e Contributi” (con doppio referaggio anonimo);
(III) “Teoria e Argomentazione” (con doppio referaggio anonimo).

La “Sezione Monografica” ospiterà riflessioni dedicate all’approfondimento di un tema specifico in una triplice prospettiva: storico-politologica, filosofico-politica, giusfilosofica-giusteorica-giuspubblicistica. In questa sezione si intendono pubblicare studi in grado di contribuire al dialogo scientifico, a livello nazionale e internazionale, sui temi che saranno di volta individuati quale filo conduttore di ciascun fascicolo della rivista.

Nella Sezione “Saggi e Contributi” saranno accolti saggi, contributi e commenti sottoposti da studiosi italiani e stranieri o sollecitati dagli organi della rivista.

La Sezione “Teoria e Argomentazione” ospiterà commenti, saggi, analisi e note a sentenza - in ambito principalmente, anche se non esclusivamente, teorico-giuridico, giusfilosofico, giuspubblicistico e giuseconomico - che intendano (i) riflettere sulle "ragioni" dei diritti fondandamentali della persona, sulla loro effettività e sulle evoluzioni del costituzionalismo nel contesto eurounitario e della globalizzazione, (ii) contribuire alla ricostruzione del fondamento logico-razionale dell’ordine politico-giuridico-economico e (iii) riflettere sulle regole dei processi decisionali pubblici e sulle dinamiche argomentative che influenzano le decisioni legislative, amministrative e giurisdizionali, partendo dall’analisi dei fatti e dall’osservazione della realtà che ci circonda. 

La rivista, oltre ai numeri ordinari con cadenza semestrale, pubblicherà anche, con periodicità variabile, numeri speciali destinati ad ospitare, una volta selezionati, sottoposti a doppio referaggio anonimo ed organizzati per nuclei tematici, gli studi che derivino dai risultati di gruppi di ricerca nazionali e internazionali che di tempo in tempo si aggreghino intorno alla rivista.